Benvenuto! Ascolta con noi Rescaldina

Un Blog per discutere di Rescaldina, dei fatti, dei progetti e...
...di come ci piacerebbe fosse il nostro paese.

venerdì 31 maggio 2013

Percorso di pace

A Rescaldina in questo periodo diverse iniziative animano il paese. Non si tratta solo di iniziative ricreative ma anche di momenti per riflettere, anche attraverso il gioco, i disegni e le poesie dei bambini, su temi importanti, su temi che stanno alla base del nostro vivere insieme.

Articolonove ci propone un percorso di pace che si snoda lungo le vie di Rescaldina e racconta una storia di pace. Una storia che fa riflettere i piccoli e i grandi attraverso il punto di vista dei bambini che "con la loro freschezza ed ingenuità riescono a coinvolgere chi di questi tempi ha perso la voglia di sognare e di guardare avanti... chi ha perso la strada."

Il percorso di pace culminerà poi nella "grande festa per la Pace" che animerà la piazza di Rescalda domenica 9 giugno.
In piazza oltre ai giochi, alle letture, al grande striscione della Pace che vestirà il campanile, verrà anche allestita la "bilancia della Pace" una installazione che servirà per "controbilanciare" le nostre azioni "di guerra" con buone azioni che per la giornata si tradurranno nel portare alla bilancia generi alimentrai non deperibili che verranno poi devoluti a Sodales e Caritas.

giovedì 30 maggio 2013

I PromOssi Sposi


Riceviamo e pubblichiamo volentieri questo contributo de "Gli Amici del Musical". Ogni iniziativa che a Rescaldina coinvolge, crea partecipazione, conoscenza, rete, è un seme che aiuta a creare una vera Comunità al posto di un semplice paese.

L’Associazione non riconosciuta “Gli Amici del Musical”, nasce nell’Aprile 2012 per volere di un gruppo di genitori della Scuola Elementare D. Alighieri di Rescaldina. Scopo dell’Associazione, come cita lo Statuto, è promuovere spettacoli musicali e di intrattenimento per la raccolta fondi da destinare alle scuole del territorio.
In verità, sin dall’anno scolastico 2010-11, il gruppo si era già cimentato nell’arte del musical, portando in scena Grease, uno spettacolo di eccellenza per questo genere. Il grande successo ottenuto (dopo la prima rappresentazione ne sono succedute una seconda e una terza), ha spinto questo gruppo di genitori ad andare avanti e a proporre performance sempre più impegnative. E così la compagine arriva a cimentarsi, a Giugno 2012, nello spettacolo “Mary Poppins”, ispirato al personaggio uscito dalla penna della scrittrice inglese P.L.Travers. Anche in questa occasione il successo è stato tale da portare a replicare l’evento anche a Settembre, nella splendida cornice del sagrato della chiesa.
E’ doveroso sottolineare, che Gli Amici del Musical vogliono contribuire in maniera forte a creare una sinergia tra le parti coinvolte quotidianamente nel mondo della scuola: bambini, genitori, insegnanti e istituzioni.
L’attività dell’Associazione però, non finisce qui. Lo scorso 24 Marzo, presso l’Auditorium, in occasione della Ottava Festa del Libro, si è svolta la prima edizione del NON SOLO MUSICAL, spettacolo nel quale si sono cimentati i nuovi futuri “talenti” di Rescaldina. I partecipanti si sono messi in gioco con balli, canti, numeri di magia, imitazioni, gareggiando con impegno e tanta simpatia. Ai primi tre classificati… Nutella! E un grazie sincero a tutti coloro che hanno aderito all’iniziativa, contribuendo a movimentare ed allietare un grigio pomeriggio di inizio primavera.
Non resta altro da fare che invitare tutti coloro che hanno voglia di divertirsi e stare insieme, a provare ad unirsi a noi. C’è bisogno di tutto e tutti: attori, ballerini, cantanti, musicisti, tecnici, truccatori, parrucchieri, costumisti. E’ sufficiente aderire alla nostra associazione, sottoscrivendo una tessera (per info: gliamicidelmusical@aol.com).
Nel salutarvi vi invitiamo tutti al nostro prossimo appuntamento che, dopo due rinvii a causa del protrarsi delle avverse condizioni atmosferiche, speriamo di poter mettere in scena DOMENICA 2 GIUNGO 2013, alle 20:30 presso il cortile della Scuola “D. Alighieri”. Lo spettacolo si intitola “I PromOssi Sposi”, rivisitazione in chiave comico-musicale del romanzo di Alessandro Manzoni. Oltre a tutti noi, saranno presenti i bambini che parteciperanno con canti e balli.
Vi aspettiamo!
Katia Pezzoni
“Gli Amici del Musical”


è tempo di bilancio?

Tutto tace sotto il cielo rescaldinese ma ormai da tempo i nostri amministratori doverebbero avere almeno iniziato a mettere mano al Bilancio di previsione 2013...
Non strabuzzate gli occhi, siamo a giungo e nel nostro comune ancora nessuno ha parlato, almeno in pubblico, del bilancio di previsione per l'anno iniziato quasi sei mesi fa.
Ci ricordiamo cosa è successo lo scorso anno?
La maggioranza ha tenuto nascosti conti ed intenzioni per arrivare alla fine del mese di giugno a presentare il bilancio trascurando la partecipazione e l'informazione non solo dei cittadini ma anche delle opposizioni. Per le modalità di discussione e per i contenuti del documento le polemiche furono aspre e si toccò uno dei punti più bassi del percorso amministrativo della giunta Magistrali.
In passato diverse richieste sono state fatte dal mondo del volontariato sociale per partecipare alla stesura del bilancio o per lo meno per esserne informati ma le risposte in tal senso sono sempre state superficiali e mai esaustive.
Il bilancio è il documento "principe" della vita amministrativa di un comune perchè stanzia le risorse e attraverso queste disegna il paese nel modo in cui lo si intende amministrare; è grave che un atto così importante non venga presentato ai cittadini se non tardivamente e che non si studi nessun sistema per il coinvolgimento attivo di gruppi e cittadini.
Nella prima serata della serie di incontri raccolti sotto il titolo "Non ci resta che... partecipare", il Sindaco di Canegrate aveva spiegato cos'è un bilancio partecipativo. Lasciamo a lui la parola nella speranza che anche dalle nostre parti, prima o poi, si possa realizzare qualcosa del genere (ma per questo bisognerà aspettare che Magistrali e la sua maggioranza siedano all'opposizione).

Guarda anche il video introduttivo sul metodo del Bilancio Partecipativo


video

video

martedì 28 maggio 2013

Non ci resta che... sostenerci!


Era questo il titolo della terza serata del percorso proposto da Vivere Rescaldina che è andata in scena lo scorso giovedì.
La serata aveva un programma impegnativo: servizi alla persona, sanità e famiglia.
Relatori della serata: dott. Gasparri Massimo (dirigente nell’azienda ospedaliera di Legnano); dott. Casati Maurizio (medicina generale nel comune di Rescaldina); Fedeli Alberto (presidente dell’associazione “Una casa per Pollicino” di S. Vittore Olona); Colombo Gian Piero (assessore ai servizi sociali di Legnano).
I due medici, in base alle proprie esperienze di lavoro, ci hanno descritto pregi e difetti degli ambienti nei quali operano da molto tempo, ossia: l’ospedale e il centro medico di Via Tintoretto. A fronte di un’assistenza sanitaria ai massimi livelli, garantita a chiunque ne abbia bisogno, abbiamo appurato che esistono ostacoli burocratici non indifferenti per chi, non autosufficiente, quando è dimesso dall’azienda ospedaliera, necessita di assistenza e attrezzature presso il proprio domicilio. Qualcuno tra i presenti ha pure raccontato le difficoltà, incontrate personalmente, quando si è rivolto all’assistenza sociale del Comune, per avere informazioni a riguardo di specifiche necessità.
Abbiamo scoperto che non tutto funziona come dovrebbe.
Un altro problema, e questo non è un mistero, è la mancanza di risorse pubbliche per continuare ad assistere nel migliore dei modi una comunità sempre più vecchia e, quindi, sempre più disagiata.
I pazienti, è naturale, auspicano che eliminando gli scandali e le tangenti di cui tanto si parla, e migliorando un’organizzazione talvolta carente, si riesca a contenere le spese di gestione dell’assistenza sanitaria senza incrementare i ticket a loro carico.
L’argomento del terzo relatore, Alberto Fedeli, ha lasciato perplessi, tutti i presenti. Ha descritto una comunità di famiglie che credevamo scomparsa: quella dei vecchi cortili in cui siamo cresciuti.
Una comunità nella quale si collabora nella cura dei figli e degli anziani; nell’effettuare acquisti di grosse quantità di cibo, consultare artigiani e professionisti, usare mezzi di trasporto, e tante cose ancora che consentono di economizzare e intervenire a favore di chi ha più bisogno.
“La famiglia è una risorsa” è lo slogan dell’avvocato Fedeli.
Quello da lui descritto, sembra un mondo irreale; molto lontano dalla realtà attuale. Sappiamo però che le necessità rendono virtuosi e che non bisogna mettere limiti al buon senso e all’umana generosità.
Nell’ultimo intervento, l’assessore ai servizi sociali di Legnano, Gian Piero Colombo, ha ricordato all’uditorio quanto sia utile e importante la collaborazione tra varie associazioni, e l’amministrazione comunale al fine di raggiungere gli obiettivi programmati. Ai comuni, come ad ogni altra struttura pubblica, mancano risorse e l’apporto dei volontari, a questo punto, è determinante.
Il loro apporto deve essere, però, organizzato razionalmente dal Comune per essere più efficace e per non sovrapporsi all’intervento di altri.
In conclusione, anche questa serata, come le precedenti, si è rivelata utile e partecipata a dimostrazione che l’impegno e la generosità dei giovani del centrosinistra di Rescaldina, non sono stati per niente scalfiti dalle vicissitudini e dalle delusioni sofferte a livello nazionale.

Gastone Campanati

Ikea e consumo di suolo: nasce un comitato


Lunedì 20 Maggio 2013, presso la sede del gruppo Vivere Rescaldina, si sono riunite forze politiche, associazioni ambientaliste, culturali e di categoria per discutere del possibile insediamento di Ikea e di altre strutture commerciali sul territorio dei Comuni di Cerro Maggiore e Rescaldina.
Il risultato dell'incontro è stata la decisione di costituire un comitato che affronti la questione in modo coordinato.
Tutti gli interventi hanno sottolineato la mancanza di un piano d'attuazione dettagliato e la scarsa conoscenza di dati reali accompagnata dalla forte perplessità su diversi aspetti: la totale assenza del coinvolgimento di cittadini e organizzazioni territoriali; la questione ambientale con le inevitabili ricadute sul traffico, la viabilità e l'aumento dell'inquinamento in una zona già ampiamente congestionata; l'incertezza sul possibile miglioramento occupazionale (saturazione del settore commerciale, tipologia di contratti, qualità del lavoro).
Il Comitato si proporrà quindi di continuare la discussione e la collaborazione, coinvolgendo nella discussione sia figure competenti del settore sia la cittadinanza, per individuare e concordare azioni esplorative e conoscitive sia al fine di valutare se e come le specifiche del progetto intendono risolvere le criticità emerse, sia in merito all’efficacia della presunta moratoria regionale sulla costruzione di nuovi centri commerciali.
Tema fondamentale della discussione è stato quello occupazionale su cui soprattutto i Sindacati hanno chiesto particolare attenzione in un momento di vera e propria emergenza.

Il prossimo appuntamento sarà Lunedì 3 giugno alle ore 21.00 presso le sede del gruppo consiliare Vivere Rescaldina (via Matteotti 56, cortile interno).

è passato un po' di tempo...

...dall'ultima volta che abbiamo scritto e commentato i fatti rescaldinesi.
Diversi avvenimenti hanno animato e segnato queste ultime due settimane: l'aperitivo partecipato di via Moro, la serata del 23 maggio sui servizi alla persona, la commissione consiliare sul Polo Baraggia (discarica di Cerro M.), la creazione del comitato su Ikea ed il consumo di suolo, le riflessioni sul bilancio che l'amministrazione prima o poi dovrà presentare in consiglio Comunale, la preparazione degli interventi nei prossimi Consigli Comunali.
Tutti avvenimenti che hanno impegnato tutto il gruppo e ci hanno distratti dalla scrittura del Blog.
Di tutto questo vi daremo conto nei prossimi giorni; seguiteci, leggeteci e soprattutto commentateci ed inviateci i vostri commenti e suggerimenti!

mercoledì 15 maggio 2013

Rifiuti speciali a Cerro Maggiore?

Data a qualche giorno fa il nostro post sul destino della discarica di Cerro Maggiore. Diverse voci in paese parlano della riconversione in una discarica di rifiuti speciali, Paolo Berlusconi viene in visita a Rescaldina e Cerro ed il nostro sindaco tace.
Cosa aspettarci?
Qualche risposta arriverà forse dalla commissione urbanistica convocata giovedì alle 18.00 in sala consiliare.
Una commissione per niente pubblicizzata (tranne che sull'Albo on-line del Comune) ma dai contenuti fondamenrtali per il nostro futuro.
Tutti i cittadini, naturalmente, possono partecipare.

venerdì 10 maggio 2013

Ecco cos'è un "aperitivo per Ascoltare Rescaldina"

Un breve video, qualche immagine per richiamare il senso dei nostri "aperitivi per Ascoltare Rescaldina".
Qualcuno, qualche giorno fa, ci chiedeva "cosa c'è dietro?", la risposta è contenuta in queste immagini.
C'è la voglia di stare semplicemente in mezzo alla gente, di incontrarla, di scambiare quattro chiacchiere, di informare e di raccogliere i sogni che ognuno ha per il nostro paese... c'è l'essenza della nostra voglia di fare politica, la voglia di partecipazione, la voglia di costruire insieme una nuova Rescaldina!

video

giovedì 9 maggio 2013

I bambini al centro!

I bambini sono uno degli argomenti che torna più spesso nei nostri incontri.
Pubblichiamo oggi due video tratti dall'intervento di Mario Domina alla serata su "Cultura e Partecipazione" in cui si tratta l'argomento "bambini" in relazione alla cultura e alla fruizione della biblioteca!

Ottimi spunti per la Rescaldina che verrà!

video


video

Non ci resta che... sostenerci!


Quello che sembra un errore è invece il simbolo di una emergenza, un invito pressante per una situazione che peggiora ogni giorno di più.
Chi vive la realtà del sociale e del volontariato si rende conto che il tessuto sociale del nostro paese va sempre più disfacendosi con sacche di persone in difficoltà che si trovano sempre più sole.
Per fortuna, in quadro altrimenti sconsolante, rimangono attive e vitali le organizzazioni di volontariato che ogni giorno devono fronteggiare nuove emergenze: la difficoltà di trovare un lavoro, la difficoltà di arrivare a fine mese, la difficoltà di chi è solo davanti ad una malattia o all'età che avanza, la difficoltà di un Comune che sul sociale sta facendo continuamente passi indietro. 

Allora davvero, "non ci resta che... sostenerci", sostenerci a vicenda, sostenerci l'un l'altro per fare rete, per riannodare i fili del nostro tessuto sociale.

Ne parliamo insieme nel nostro "Aperitivo per ascoltare Rescaldina" domenica mattina in via Aldo Moro dalle ore 10.30.

lunedì 6 maggio 2013

Cos'è una biblioteca?

Cos'è una biblioteca? Qual è la sua funzione? Quale futuro si può pensare per la nostra biblioteca e per il nostroi territorio?
Diamo la parola al nostro bibliotecario Mario Domina.
Di seguito due video (anche sulla nostra pagina youtube) tratti dalla serata "Cultura e Partecipazione", due video da gustarsi con calma mentre ci si immagina cosa potrebbe essere la "nuova Rescaldina", la Rescaldina dei nostri sogni.

video
video

venerdì 3 maggio 2013

Non bastava... a Rescaldina manca solo una discarica di amianto!


Non bastava pensare ad un insediamento commerciale gigantesco come quello di Ikea, non bastava pensare all'allargamento di Auchan, non bastava neanche pensare agli insediamenti commerciali nella ex Cromos o alla costruzione del nuovo gigante del bricolage...
Non bastava neanche quanto già dato in passato, due discariche a Gerenzano e una a Cerro (e noi in mezzo) con i ben noti problemi giudiziari che ne sono conseguiti...
Ci sembrava di avere già dato... ed ecco che dalla testa di qualcuno, secondo le voci dei beninformati, salta fuori l'idea di... riqualificare la discarica di Cerro in una discarica per rifiuti speciali... riempire il buco che ancora rimane con amianto!
A noi questo, francamente, sembra troppo e fino ad ora avevamo pensato che si trattasse di semplici voci. Lo abbiamo pensato fino all'ultimo Consiglio Comunale quando ad una domanda del consigliere DeBiase, che ha chiesto conto al sindaco di una visita di Paolo Berlusconi (titolare della discarica), il nostro primo cittadino ha risposto elusivamente accennando ad eventuali altre proposte per il futuro.

Guardate il video del Consiglio Comunale dal minuto 19:30 al minuto 21:05. Il sindaco promette addirittura di coinvolgere commissioni e Consiglio Comunale ma la sua idea di partecipazione e coinvolgimento l'abbiamo già vista con la questione Ikea. 

Non vogliamo essere coinvolti... dopo... aspettiamo, adesso, dal sindaco, una smentita secca e definitiva. 
Noi, una discarica di amianto a Rescaldina, non la vogliamo!